Domanda:
Gli esercizi di movimento funzionale sono sani da fare tutti i giorni?
emragins
2011-08-23 06:14:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un amico ha menzionato il massimo delle flessioni come una sfida per dieci giorni di seguito. Per me, questo non suona particolarmente salutare poiché garantisce tutti i muscoli strappati e hanno bisogno di tempo per riposare. La sua risposta?

In realtà certe forme di esercizio vanno bene per svolgere ogni giorno il suo movimento funzionale. Le flessioni sono un tale movimento così come le trazioni, gli squat e gli affondi.

Immagino che gli esercizi, funzionali o meno, vadano bene tutti i giorni in una certa misura (certamente non al massimo.) Tuttavia, poiché sono solo io a parlare, speravo in qualcosa di più concreto. Mi chiedevo anche quanto i suoi esempi si classifichino veramente come "movimenti funzionali" poiché la terminologia è nuova per me.

Per favore aiutami a sistemare le cose.

Una risposta:
#1
+7
Dave Liepmann
2011-08-23 07:44:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta breve sul consiglio del tuo amico

Un movimento che sia funzionale (qualunque cosa significhi) non lo squalifica dal causare lesioni da uso eccessivo o sovrallenamento. O il tuo amico ha torto o noi non capiamo l'argomento del tuo amico.

Che cos'è un movimento funzionale comunque?

Classificare un movimento come "funzionale" è uno sforzo sfocato. Potrebbe usare la definizione CrossFit, che non è abbastanza scientifica (per quanto ne so) ma è popolare e non è irragionevole. Ecco i criteri:

I movimenti funzionali sono schemi di reclutamento motorio universali; sono eseguiti in un'onda di contrazione dal centro all'estremità; e sono movimenti composti, cioè sono multi-articolari. Sono locomotori naturali, efficaci ed efficienti del corpo e degli oggetti esterni. Ma nessun aspetto dei movimenti funzionali è più importante della loro capacità di spostare grandi carichi su lunghe distanze e di farlo rapidamente.

(Fonte: Greg Glassman, Understanding CrossFit. Vedi anche questo post del forum CrossFit).

Mi suona come un bel set di principi guida. Sfortunatamente la definizione si presta molto rapidamente a degradarsi in "qualunque cosa suona come divertente". Ad esempio, questa palestra CrossFit utilizza il termine funzionale come termine generico per giustificare i movimenti che già fanno. (Si noti che usano più definizioni e applicano i loro criteri in modo casuale.) E comunque da dove vengono questi criteri? Gradirei qualsiasi prova che Glassman non li abbia semplicemente creati dal nulla.

Altre definizioni di funzionale potrebbero includere:

  • Relativo ai tuoi obiettivi
  • Movimenti di massima efficienza
  • Movimenti di massima inefficienza (che, essendo più duro, crea più muscoli)
  • Movimenti a gamma completa di movimento
  • Esercizi che imitano modelli di caccia umani preistorici

E così via. In conclusione, "funzionale" è un termine sfocato e usarlo non fa sì che l'esercizio magicamente non segua le leggi dell'adattamento dei mammiferi allo stress. Massimizzare le flessioni (o gli squat o gli affondi) ogni giorno per dieci giorni (in particolare se non si è allenati) potrebbe funzionare, ma probabilmente non è il modo più sicuro o produttivo per allenarsi.

Grazie. Questo è fondamentalmente giusto sulla falsariga di ciò che stavo pensando anche fino a possibili definizioni alternative. Lo terrò aperto un po 'più a lungo sperando che forse qualcun altro risponderà con un'altra risposta.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...