Domanda:
Qual è il modo migliore per illuminare una corsa notturna?
Mild Fuzz
2013-10-24 18:05:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi trasferirò presto nel paese e, poiché è quasi il periodo invernale britannico, sono un po 'preoccupato che il mio regime sarà seriamente compromesso dalla mancanza di illuminazione stradale.

Sto valutando le mie opzioni ma ho faticato a trovare un'opinione autorevole sull'argomento.

Visori notturni.
"Sono pesanti? Allora sono costosi, rimettili a posto"
Due risposte:
#1
+5
JohnP
2013-10-24 19:58:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcune considerazioni quando si corre di notte:

  1. Rendersi visibile agli altri, ad esempio automobilisti, ciclisti, ecc.
  2. Fornire una visione per se stessi
  3. Dove guardare mentre corri

Non vuoi stare a fissare i tuoi piedi. Come la mountain bike o altre attività ad alta velocità, vuoi guardare qualche metro più avanti in modo da sapere cosa sta arrivando per il passo. Quindi, vuoi una luce che possa brillare sia davanti a te che verso il basso e fornisca luce sufficiente per illuminare il percorso davanti a te.

La mia combinazione preferita personale (che è obbligatoria anche per gli eventi Ragnar, che sono L'evento di corsa a staffetta di 24 ore è il seguente:

  1. Lampada frontale: puoi prenderne di agganciabili a un cappello oppure montarle su cinghie per la testa. Trova ciò che è comodo, se non lo è ' t comodo, non lo userai. La mia preferenza personale è la serie di fari Petzl. Devi anche considerare i lumen, o l'emissione luminosa. Io preferisco 50 lumen, in quanto mi danno circa 10 secondi di visibilità a 7 minuto miglio. Se corri più veloce di così, hai bisogno di una lampada più luminosa in modo da non superare la tua luce.
  2. Luce rossa fissa o lampeggiante posteriore - Quasi tutte le marche andranno bene, vuoi solo una luce nella parte posteriore per la visibilità
  3. Gilet / abbigliamento riflettente - Vuoi qualcosa che rifletta sia dalla parte anteriore che da quella posteriore - La mia preferenza personale è Nathans, come puoi t giubbotti strutturati in modo minimale che forniscono comunque molta riflessione.

Finché hai gli elementi di base di una luce davanti come appoggio, una luce dietro per avvisare gli altri e una sorta di capacità riflettente anteriore / posteriore, dovresti andare bene se non c'è molta illuminazione.

#2
-2
Jens Schauder
2013-10-24 19:45:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non vivo esattamente in campagna, ma corro su binari che fondamentalmente girano intorno a un villaggio. Quello che ho trovato interessante quando correvo all'aperto senza una fonte di luce propria:

Non è un problema finché non c'è una fonte di luce artificiale. Con le stelle o la luna gli occhi si adattano abbastanza bene alla luce scarsa e sono stato in grado di vedere abbastanza per le mie corse. Ma in alcuni punti le luci intense dei giardini e, nel peggiore dei casi, da un campo sportivo erano così accecanti che praticamente non vedevo nulla quando non veniva colpito direttamente dalla luce.

Ovviamente è altamente dipende dall'ambiente circostante.

Quindi il mio consiglio è: esplora i tuoi nuovi percorsi durante il giorno e prova se hai davvero bisogno di una fonte di luce.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...