Domanda:
Come migliorare l'abilità di nuoto a bracciate libere
RAY
2014-11-28 11:48:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In questo momento, sono in grado di nuotare per 3KM con il respiro senza riposarmi.

Ma ogni volta che nuoto con la corsa libera, riesco a malapena a completare una sessione di 50M e le mie gambe si librano e stanchezza, soprattutto negli ultimi 10 M, e difficilmente riesco a mantenere una posizione che possa farmi fluttuare e andare avanti.

Ed è così che ci ho provato. Per i primi 20 M, prendo un respiro ogni 4 a 6 colpi, dopo 20 M, il muscolo è indebolito e ha bisogno di più respiro. Ho provato a prendere fiato per ogni 3 bracciate ... ma mi fa sentire molto duro e non riesco a mantenere una buona posizione del corpo, quindi più lenta la velocità e più difficile muovermi ...

Quindi il mio obiettivo è quello di completare una sessione di 50M più rilassato senza sentirsi così duro da quasi affondare: come dovrei migliorare in modo che gli arti possano essere un po 'rilassati e bruciare meno ossigeno, al momento la velocità non è un mio problema.

2 fattori che contribuiscono (in alta probabilità comunque). 1 - Non espiri quando il tuo viso è nell'acqua. Dovresti sempre espirare sott'acqua, anche a rana. 2 - Non punti le dita dei piedi e dai calci alle ginocchia. Ciò consente ai fianchi e alle gambe di affondare nell'acqua. Consiglierei lezioni se riesci a prenderle. Altrimenti puoi guardare swimsmooth.com o molti video di YouTube.
Grazie ragazzi per le risposte e i commenti, ho appena letto questo thread: http: //fitness.stackexchange.com/questions/5171/improving-freestyle-swimming-pace? Rq = 1 e guardo alcuni tutorial di immersione totale, come questo: https: //www.youtube.com/watch?v=X51-9Unn0jc Provo a calciare meno ma finisce per affondare la parte inferiore del corpo .... immagino che la chiave sia liberare la forza dai fianchi?
OK, dopo l'allenamento un mese di abilità di immersione totale.-Braccio anteriore per rilassare il calcio a due battute.-Gomito piegato durante la fase di recupero quando il braccio finisce la corsa.Ora posso nuotare 400M con stile libero ora
Due risposte:
#1
+4
Alec
2014-11-28 13:26:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quello che stai descrivendo è, nella mia limitata esperienza, il problema più frequente dei principianti con il colpo libero. Basti dire che ho avuto lo stesso problema quando ho iniziato. Questa risposta sarà in gran parte basata sulla mia esperienza, piuttosto che sui metodi di allenamento classici, dato che ho dovuto impararla da solo.

Detto questo, sembri un abile nuotatore, quindi è probabile che semplicemente mantenendo a questo, lo afferrerai intuitivamente.

Presumo (dato che non hai specificato, ma hai menzionato l'affaticamento precoce delle gambe) che tu stia riscontrando gli stessi problemi che ho avuto io, dove la parte superiore del corpo si mantiene a galla, ma le gambe stanno affondando, costringendoti a utilizzare molta più energia di quella necessaria per mantenerle su.

Per quanto mi riguarda, ho notato che il motivo per cui le mie gambe stavano affondando non era Non è come li muovevo, ma il fatto che le mie braccia spingessero verso il basso nell'acqua prima che si spingessero all'indietro. Questa spinta verso il basso, ha spinto il mio busto in SU, il che ha portato a una posizione del corpo non piatta con le mie gambe improvvisamente abbassate. Questo, ripetuto, era uno dei problemi. Concentrati sullo spingere l'acqua all'indietro subito.

Un altro problema è calciare con le ginocchia. Questo crea molto trascinamento, così come il movimento su e giù. Dovresti tenere le ginocchia dritte e potresti anche trarre vantaggio dal miglioramento della flessibilità della caviglia.

Poi, c'era un consiglio che stavo ricevendo da un altro nuotatore, perché era molto ovvio. La mia testa si inclina. Guardavo dritto davanti a me, verso il muro verso cui stavo nuotando. Va bene se sei già molto competente. Per i principianti, tuttavia, potrebbe far affondare le gambe. Invece, tieni la testa in una posizione in cui guardi verso il basso. Il punto qui è che abbassi il busto e il tuo corpo a livello.

#2
+2
Mephisto
2014-11-28 18:27:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo ovviamente ha a che fare con la tua tecnica di nuoto ed è abbastanza normale.

A differenza della corsa, il nuoto richiede che parte del tuo allenamento sia specificamente dedicata all'apprendimento della tecnica. Cioè, i tuoi allenamenti non possono essere composti da soli da corsa al seno, scansione frontale e così via, ma devi anche dedicare una certa quantità di tempo a specifici esercizi di nuoto volti a concentrarti solo su una singola componente del nuoto alla volta (ad esempio la gamba calcia o come si respira). Ecco un elenco di YouTube di esempio

Gli allenamenti di nuoto di solito combinano sessioni con diversi tipi di esercizi di nuoto. Puoi scegliere di ignorare gli esercizi e semplicemente continuare a provare, ma è molto difficile ottenere uno stile di scansione frontale decentemente efficiente. Inoltre, più nuoti con una cattiva forma, più difficile sarà correggere i tuoi schemi di nuoto in futuro.

Avviso aggiuntivo: sembra che tu abbia nuotato parecchio per mezzo solo di rana. Una tecnica di rana impropria potrebbe essere dannosa per le ginocchia. Il calcio di frusta utilizzato nella rana porta facilmente a problemi. Questo è il famoso "ginocchio del nuotatore" o "ginocchio del tiratore del seno". Un buon allenamento dovrebbe combinare diversi stili di nuoto. Prova a concentrare la tua attenzione sulla tua tecnica piuttosto che sul tuo chilometraggio.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...