Domanda:
Natural Running - meno infortuni o meno
Tonny Madsen
2013-06-13 16:30:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel contesto della corsa, uno degli argomenti più discussi negli ultimi anni è stato probabilmente se la "corsa naturale" prevenga gli infortuni o sia effettivamente la fonte degli infortuni.

Ho esaminato il molti, molti riferimenti che puoi trovare sul web se cerchi "lesioni da corsa naturale" e mi sembra che tu possa facilmente confermare qualsiasi opinione o ipotesi iniziale, indipendentemente da ciò che pensi dell'argomento.

In altre parole, è estremamente difficile trovare un'indagine obiettiva - per non parlare della ricerca - su questo argomento.

Dalle discussioni sulla mia squadra di corsa locale, l'accordo generale sembra essere che la corsa naturale fa bene alle gambe in generale, soprattutto stinchi, ginocchia e anche, ma è un problema quando si tratta di fascite plantare. Il che ha senso per me, dato che i tuoi passi sono più brevi, ma gli archi sotto i piedi devono sopportare più pressione.

[Dato che ho problemi quasi continui con gli scatti sugli stinchi, mi chiedo se dovrei provare a farlo interruttore. Ma ho anche avuto alcuni problemi piuttosto seri con PF in passato, che davvero, davvero non voglio ripetere ..]

Quindi la domanda: ci sono ricerche (conclusive) in questo campo ? Qualcuno ha capito se la corsa naturale è buona, cattiva o semplicemente uguale?

Devi aver cercato ovunque ma qui: http://fitness.stackexchange.com/questions/293/experiences-with-barefoot-running
Ho esaminato questa domanda, ma _non_ sto chiedendo informazioni sull'esperienza generale nella corsa a piedi nudi / naturale - voglio sapere sulla corsa naturale contro gli infortuni che non sono coperti da quella domanda.
Ho avuto un piccolo problema con PF dalla corsa a piedi nudi. Consiglio di fitness totalmente generale: se hai anche una storia di seri problemi con PF, direi che è probabile che non succeda nulla di buono se inizi a correre a piedi nudi. PF è sgradevole: hai bisogno dei tuoi piedi per quasi tutte le attività che potresti svolgere. Ho un amico che correva ultramaratone, ha sviluppato PF e ora è definitivamente escluso da tutti gli sport per la parte inferiore del corpo (l'unica cosa che può fare è il kayak). Il mio $ 0,02.
Penso che quello che volevo dire è che uno studio potrebbe dirti qualcosa sul corridore medio, ma questo non è un sostituto per capire la tua storia personale con gli infortuni. Se hai già avuto PF in precedenza, è abbastanza intelligente evitare variazioni di corsa che hanno un alto fattore di rischio per PF, indipendentemente da come un corridore "medio" potrebbe reagire.
L'unica ricerca conclusiva sul fatto che la corsa naturale migliorerà o aggraverà i tuoi stinchi e / o la fascite plantare è condurre ricerche su di te. [Questa q / a] (http://fitness.stackexchange.com/questions/11858/stretches-and-muscle-work-for-supination-or-underpronation/11862#11862) riguarda il dolore ITB, ma include informazioni su ricerche che hanno confrontato diversi stili di corsa che hanno scoperto: "Complessivamente, i corridori che hanno riferito di utilizzare un modello di corsa del piede più anteriore hanno riportato meno lesioni rispetto ai corridori che colpiscono il tallone". E "corridori minimalisti esperti hanno riportato meno infortuni complessivi".
@DavidR Onestamente, considero il mio PF "curato" e di solito corro 30-40 km / settimana senza alcun problema. Beh ... aspettati un irritante Shin Sprint ultimamente. Non ci metto 6-8 mesi a fare il passaggio se posso "aspettarmi" meno infortuni da SS in futuro. E potrebbe essere divertente provare anche qualcosa di nuovo ..
Ho iniziato a sperimentare a piedi nudi / VFF a causa del PF. Dopo aver fatto 20 maratone e ultras, ho dovuto rallentare per un po '. 18 mesi dopo, non ho sentito alcun dolore causato da PF per molto tempo. Il prezzo: la mia velocità è diminuita di più di 1 minuto per miglio. I miei muscoli dello stinco sono cresciuti così tanto che ora sono più grandi dei miei bicipiti. Inoltre ho dovuto rafforzare il mio core, soprattutto gli obliqui. Ho completato una maratona di recente, andando per un ultra entro la fine dell'anno.
possibile duplicato di [C'è un modo per mantenere il tuo problema al ginocchio libero nel lungo periodo per un corridore di distanza?] (http://fitness.stackexchange.com/questions/13365/is-there-any-way-to-keep -il tuo-ginocchio-senza problemi-nella-lunga-corsa-per-una-distanza-r)
@LegoStormtroopr Gli articoli di riferimento sembrano affrontare gli effetti positivi delle scarpe minimaliste, ma _non_ sembrano affrontare la parte PF della domanda. Hai dei riferimenti su questo?
Ho usato scarpe minimaliste per l'allenamento della maratona e la maratona di Pikes Peak. Il rovescio della medaglia è una minore protezione da rocce e pavimentazione dura, il che ha senso poiché tutti sembrano implicare che le scarpe minimaliste naturali dovrebbero essere utilizzate su sentieri più morbidi. Ho i talloni e le caviglie doloranti. Più uno o due sforzi al polpaccio per l'atterraggio su superfici più piccole delle dimensioni del mio piede. Non li uso più, ma se corressi solo per distanze più brevi li userei.
Una risposta:
#1
+7
JohnP
2013-08-16 03:37:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ci sono davvero prove "conclusive" al momento, e probabilmente non ce ne saranno nel prossimo futuro. Parte del problema è che Chi / Pose e gli stili naturali di corsa hanno anche un mercato molto redditizio per le aziende di scarpe. Praticamente ogni azienda di scarpe ora produce scarpe di tipo minimalista e ci sono intere aziende (Newton) che producono solo scarpe da punta / metà piede, e molti degli studi sono stati finanziati dalla società che vende le scarpe.

Molti studi sono osservativi, cioè guardano semplicemente i corridori e li classificano e poi riesaminano gli infortuni che subiscono in un anno. Parte del problema con alcuni studi è che prendono in considerazione i corridori d'élite, e quindi tutti vogliono applicarlo alle masse in generale. Puoi vederlo con la raccomandazione di 180 piedi colpisce al minuto che è "ideale". Questo è stato tolto da un piccolo campione di corridori d'élite durante una maratona di alto profilo. All'improvviso al tuo guerriero del fine settimana di 11 minuti un miglio viene detto che deve arrivare a 180 piedi colpisce al minuto perché Bekele corre in quel modo.

La mia opinione personale è che le persone generalmente scelgono autonomamente il modello di impatto e l'andatura che si adattano naturalmente a loro alla velocità con cui corrono attualmente. Man mano che ti avvicini all'estremità più veloce del campo, più hai bisogno di iniziare a muoverti da un appoggio del piede posteriore a un piede medio / anteriore.

Ho trovato questo studio molto interessante, in quanto mostra definitivamente nel periodo di un anno che i tallonatori tendono a subire lesioni con una frequenza doppia rispetto a quelli che colpiscono l'avampiede . Sottolinea inoltre che più veloce è il corridore, maggiori sono le probabilità che colpisca il piede anteriore. Questo è stato fatto su un gruppo di corridori di cross country di livello universitario ed è stato pubblicato quest'anno.

Elimina anche il modello di impatto "tallone che non tocca mai terra" in quanto è estremamente raro tra i corridori d'élite.

L'altra cosa che non è stata realmente studiata è se un attaccante del mesopiede indossa scarpe da appoggio e questo contributo al tasso di infortuni. Ci sono troppe variabili sconosciute nella maggior parte degli studi per riuscire a definirlo davvero, e le aziende di scarpe non hanno alcun interesse a fare questo tipo di studi.

Ho trovato questo articolo del NY Times che sembra indicare che i corridori d'élite (lui il campo olimpico da 10 km) sono disponibili in tutti i tipi di gusti di sciopero - http://well.blogs.nytimes.com/2012/10/15/myths-of -correndo-avampiede-scalzo-e-altrimenti /? _ r = 1 - ma non si parla di infortuni ...
@TonnyMadsen - Avevo visto alcuni di questi, ma non quell'articolo, grazie. Rafforza la mia convinzione che le persone generalmente scelgono lo schema di sciopero che meglio si adatta a loro in modo naturale. Ci sono anche alcuni ottimi collegamenti di studio in quell'articolo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...